image-31.png

Età Fertile

#contraccezione #pap test #dolore pelvico e disturbi della sessualità #ecografia ginecologica

ginecologa-conegliano-eta-fertile.jpg

CONTRACCEZIONE

Oggi, i metodi più diffusi in Italia sono la pillola contraccettiva, in diverse forme e dosaggi, l’anello vaginale, la spirale medicata e non medicata e, ovviamente, il preservativo.

 

Durante la visita, dedico molto tempo alla consulenza contraccettiva: presentare più attuali metodi contraccettivi, infatti, è necessario per individuare il dispositivo più adatto alle esigenze, alle aspettative e alla fisiologia delle mie pazienti.

DIAGNOSTICA PRECOCE

Le infezioni che si trasmettono per contagio diretto durante l’atto sessuale sono molto numerose, spesso asintomatiche e per questo pericolose.

 

Saperne di più permette alle donne, che sono più esposte e vulnerabili degli uomini in questo ambito, di difendersi meglio anche prevenendo il contagio.

Le malattie sessualmente trasmissibili più comuni sono la Candida Albicans, il Thricomonas, la Gardnerella, la Clamidia , funghi e batteri che se non trattati correttamente possono provocare anche infertilità. Diffuso oggi è anche il Papilloma virus umano (HPV) che, infettando la cute e le mucose, produce piccole lesioni dell’area genitale (condilomi) ma anche, nei casi più estremi, tumori del collo dell’utero: spesso asintomatica, l’infezione è dimostrabile solo con esami di laboratorio.

 

Il vaccino anti HPV è uno strumento di prevenzione primaria, in grado di indurre una risposta immunitaria efficiente, ma più in generale una opportuna strategia diagnostica è la scelta fondamentale per scongiurare il contagio o affrontare queste infezioni.

Per questo, le mie consulenze prevedono l’esecuzione di test per la diagnosi precoce, come i test dell’HPV, i tamponi vaginali completi e PAP test.

AdobeStock_281989854.jpg
AdobeStock_289112078.jpg

COS'E' IL PAP TEST?

Il pap test, o test di Papanicolau, dal nome del suo inventore, ancora oggi è il test più affidabile per  la diagnosi precoce e il monitoraggio dei tumori del collo dell’utero.

 

Si tratta di un test di screening, non doloroso e quindi facilmente ripetibile, che si basa sul prelievo di poche cellule del collo dell’utero e del canale endocervicale.

 

E’ indicato durante la fase ovulatoria nelle donne fertili, ma sconsigliabile nel periodo perimestruale.

CONSULENZA PRECONCEZIONALE

Alle coppie che intendono avere un bambino sono dedicate le mie consulenze preconcezionali: a loro riservo sempre un’adeguata informazione sulle variazioni fisiologiche della fertilità femminile e maschile e sui corretti stili di vita.

 

Se opportuno, suggerisco di aggiungere alla dieta integratori efficaci, come l’acido folico: presente in vari alimenti di uso comune, come il fegato, le verdure a foglia larga verde scuro, i fagioli, il tuorlo d’uovo, le barbabietole, il succo d’arancia e il pane integrale, assunto nelle giuste dosi aiuta a prevenire importanti patologie del feto (per esempio, la spina bifida).

In generale, tutte le donne in età fertile e che non escludono la possibilità di una gravidanza dovrebbero seguire uno stile di vita sano: praticare attività sportiva (almeno una mezz’ora al giorno); avere un’alimentazione ricca di folati e/o assumere integratori contenenti acido folico; e bandire assolutamente il fumo e l’alcol!

AdobeStock_215531920.jpg
AdobeStock_286791573.jpg

IL DOLORE PELVICO CRONICO E I DISTURBI DELLA SESSUALITA'

Il dolore pelvico è il sintomo più impegnativo con cui deve confrontarsi il medico e specialmente il ginecologo: è dovuto a diverse cause organiche ma anche psicologiche.

 

Il dolore intimo, detto anche “segreto” perché difficilmente se ne parla con i propri familiari o con le amiche, consiste in un dolore costante o ripetitivo ai genitali interni ed esterni e/o all’ano, il più delle volte correlato con il rapporto sessuale.

 

Durante la visita affronto costantemente questo problema e propongo la terapia più adeguata al tipo di disturbo e più adatta al profilo fisiologico e psicologico della paziente.

ECOGRAFIA GINECOLOGICA

L’ecografia è un supporto diagnostico imprescindibile nelle valutazioni del medico ginecologo, perché grazie agli ultrasuoni l’esame permette di “vedere” con precisione la morfologia degli organi pelvici della donna.

 

Nel mio ambulatorio svolgo l’ecografia pelvica e l’ecografia transvaginale: l’ecografia pelvica consiste nel passaggio della sonda ecografica sulla pelvi (e prevede il riempimento della vescica, con almeno un litro d’acqua, prima dell’esame); l’ecografia transvaginale invece è più accurata, leggermente più invasiva ma non dolorosa e quindi ripetibile nel tempo.

AdobeStock_312943356.jpg